Cinescatti – Laboratorio 80

I Gandini nell'Italia degli anni Trenta

Il patrimonio di film di famiglia di Cinescatti – Laboratorio 80 è stato oggetto del progetto di censimento promosso dall’ICAR-Istituto Centrale per gli Archivi a partire dal 2017 con l’obiettivo di avviare una mappatura delle realtà archivistiche che si occupano di salvaguardia di film di famiglia su tutto il territorio italiano. Il progetto prevede una descrizione generale del patrimonio dei singoli archivi e la valorizzazione di alcuni fondi filmici conservati, attraverso un lavoro di approfondimento archivistico e di edizione multimediale che renda accessibili alcune collezioni di film di famiglia sul Portale Antenati, nella sezione Storie di famiglia.

Il montaggio e l’edizione video sono stati realizzati con il software Klynt, una piattaforma che permette all’utente di consultare i fondi filmici secondo una modalità innovativa e interattiva, seguendo la loro successione cronologica oppure costruendo percorsi alternativi. L’edizione video è costituita da una selezione dei film che compongono il fondo filmico, corredata da cartelli introduttivi e didascalie esplicative che permettono una contestualizzazione delle immagini fornendo anche indicazioni precise sulle persone, i luoghi e le situazioni rappresentate, e che sono il risultato di un percorso archivistico di ricerca, catalogazione e documentazione.

(a cura di Karianne Fiorini)

Ultimo aggiornamento: 09/10/2018

Laboratorio 80 è la più longeva associazione cinematografica d’Italia. Attiva dal 1956 come Cineforum di Bergamo, Laboratorio 80  si occupa di educazione cinematografica sia dal punto di vista teorico che dal punto di vista pratico.

Cinescatti nasce nel 2010 da un progetto di Laboratorio 80 con l’intento di raccogliere memorie di famiglia in pellicola nei formati ridotti 9,5mm Pathé Baby, 8mm e Super8 legate al territorio bergamasco (città e provincia). Dopo la prima raccolta diviene evidente che il materiale ricevuto tratta solo in minima parte il territorio di riferimento configurando Cinescatti come un archivio aperto e svincolato dall’appartenenza geografica.

Oltre alla raccolta e alla costruzione dell’archivio, Cinescatti promuove progetti per valorizzare il patrimonio conservato e incentiva l’utilizzo della pellicola Super 8 attraverso workshop dedicati. Cinescatti è dotato di locali di conservazione e di un laboratorio interno di restauro e digitalizzazione con scanner professionale per i film in formato ridotto, che permettono una corretta conservazione delle pellicole originali e l’archiviazione sicura dei file video digitali in doppia copia su Nas e nastri magnetici LTO.

Con l’obiettivo di condividere l’archivio con il pubblico, Cinescatti ricerca costantemente collaborazioni per valorizzare il proprio patrimonio e rendere sempre più l’archivio una realtà aperta e dinamica. Dalle preziose interazioni con altri archivi del territorio nazionale, come Superottimisti e Società Umanitaria – Cineteca Sarda, e internazionali, come il Chicago Film Archives, sono nati diversi progetti che hanno consentito, e tuttora consentono, di mettere a disposizione di filmmaker e ricercatori il patrimonio conservato attraverso pratiche di formazione e riuso.

Ultimo aggiornamento: 09/10/2018

Associazione Laboratorio 80 – Archivio Cinescatti conserva oltre 2.500 pellicole nei formati 9,5mm Pathè Baby, 8mm e Super8 coprendo un arco temporale che va dal 1927 ai primi anni Novanta. L’archivio è in costante crescita grazie alle iniziative di raccolta territoriale che permettono di acquisire nuovi materiali, salvandoli da dispersione e deterioramento, e di sensibilizzare le comunità locali sull’importanza della conservazione del loro patrimonio immateriale. Parallelamente all’attività di raccolta, il personale dell’archivio svolge una costante ricerca per contestualizzare i filmati attraverso le testimonianze dei donatori (famiglie e cineamatori). I film conservati a Cinescatti, testimonianze uniche e intense, restituiscono in modo inedito un prezioso spaccato della società italiana del XX secolo; un raro controcampo personale e soggettivo fatto di racconti di vita privata e familiare, abitudini e tradizioni.

Ultimo aggiornamento: 09/10/2018

Questi i video consultabili di alcuni dei fondi conservati presso Cinescatti – Laboratorio 80 :

I Gandini nell’Italia degli anni Trenta – Fondo filmico Augusto Gandini

Ultimo aggiornamento: 09/10/2018