Archivio di Stato di Mantova

via Ardigò 11 - 46100 Mantova

  • Archivio Gonzaga, Registri necrologici

    Contenuto
    La serie Registri necrologici conservati nell'Archivio Gonzaga, fu prodotta dagli uffici preposti alla registrazione dei decessi avvenuti nella città di Mantova nei secoli XV-XVII; si tratta di 36 volumi datati tra il 1496 e il 1694 (con lacune).

  • Famiglie D'Arco

    Contenuto
    L’opera manoscritta ottocentesca di Carlo D’Arco, Annotazioni genealogiche di famiglie mantovane che possono servire alla esatta compilazione delle storie di queste[/i], raccoglie in otto volumi (gli ultimi due sono rilegati insieme) la storia e gli alberi genealogici di oltre 530 famiglie mantovane in ordine alfabetico. Ciascun volume, eccetto l’ultimo, è corredato da indici.

  • Stato civile israelitico

    Contenuto
    La documentazione costituisce una serie del fondo Delegazione provinciale di Mantova, riunita in 8 buste; si tratta delle registrazioni degli atti di nascita, di matrimonio, di morte delle comunità israelitiche di Mantova e del territorio degli anni 1826 (busta 1170) e dal 1854 al 1866; è presente inoltre carteggio relativo alla trasmissione degli stessi fogli e un “estratto del protocollo dei morti per soldati israelitici” riferito a Mantova per il 1855.

  • Stato civile italiano

    Contenuto
    L’archivio dello Stato civile italiano conservato presso l'Archivio di Stato di Mantova comprende la seconda copia dei registri degli atti di nascita, di pubblicazioni di matrimonio, di matrimonio, di morte e di cittadinanza, pervenuti dal Tribunale di Mantova insieme ai relativi indici alfabetici annuali e decennali e agli eventuali allegati. I registri riguardano tutti i Comuni del territorio mantovano oltre ai Comuni di Spineda, Tornata e Calvatone, oggi in provincia di Cremona. Complessivamente si tratta di 9515 registri numerati progressivamente e datati tra il 1866 (anno di entrata in vigore dello Stato civile italiano, istituito con regio decreto 15 novembre 1865, n. 2602) e il 1900. Le immagini pubblicate sono in parte lacunose, vista l’impossibilità di procedere alla riproduzione digitale integrale di alcuni registri in cattivo stato di conservazione.

  • Stato civile napoleonico

    Contenuto
    L'archivio dell'Anagrafe e Stato Civile del Dipartimento del Mincio - più brevemente Stato Civile Napoleonico - conservato presso l'Archivio di Stato di Mantova, fu prodotto a seguito dell'entrata in vigore del codice civile napoleonico (6 gennaio 1806) e del regolamento del 27 marzo 1806 che istituì lo stato civile andando a occupare un terreno tradizionalmente appartenuto alla Chiesa (i registri di battesimo, matrimonio e morte tenuti dai parroci continuarono a essere compilati, pur senza valore ai fini dell'amministrazione civile). L'archivio comprende 3609 unità archivistiche: registri dei nati, matrimoni e morti, e buste di allegati alle Pubblicazioni di matrimonio, dal 1806 al 1815, numerati progressivamente e riferiti a tutti i Comuni odierni della Provincia di Mantova; non compaiono tuttavia CASALROMANO, allora frazione di CANNETO SULL'OGLIO; SAN GIACOMO DELLE SEGNATE e SAN GIOVANNI DEL DOSSO, allora frazioni di QUISTELLO. Per contro sono presenti registri e atti di alcuni Comuni oggi in Provincia di Cremona (ISOLA DOVARESE e OSTIANO), di Verona (PESCHIERA DEL GARDA) e di Reggio Emilia (ROLO).