Archivio di Stato di Isernia

IT-IS0075

Stato dell'indicizzazione

Completa

Stato civile

L’Archivio di Stato di Isernia conserva atti di stato civile raccolti in fondi distinti: stato civile (1809-1865). La documentazione fu trasferita dall’Archivio di Stato di Campobasso nel 1972. Vi confluiscono gli atti di nascita, di matrimonio, di morte, gli atti preliminari al matrimonio (processetti matrimoniali), gli atti di notificazione (atti di pubblicazione), nonché gli atti diversi che per disposizioni successive furono redatti dal 1812. Quella che si conserva è la copia che si inviava al Tribunale territoriale competente ed è relativa agli attuali comuni della provincia di Isernia. La maggior parte dei registri ha la copertina in pergamena. Stato civile (1866-1940) conserva i registri e gli allegati di stato civile fanno parte della documentazione del Tribunale di Isernia: si tratta della copia inviata dai comuni al tribunale territoriale competente. Il materiale, parte di un più ampio complesso, è stato trasferito dal Comune di Isernia dove era conservato, essendo stato il Tribunale ubicato, fino agli anni Sessanta, nell’ex convento di S. Francesco, già sede del Municipio. Il fondo, conservato in buste, si compone di registri relativi alle diverse serie dello stato civile e di allegati ai registri di stato civile. E’ relativo ai comuni della provincia di Isernia (eccetto Longano) e ad alcuni comuni delle province di Avellino, Campobasso, Caserta, Napoli. Registri di stato civile in copia del comune di Forlì del Sannio (1875-1899) conserva i registri di morte e matrimoni del comune.

Liste di leva

In seguito all’istituzione della provincia i Isernia, la serie dei Registri di leva (1844-1917) costituita dalle liste di estrazione ossia liste di iscritti estratti a sorte dai Comuni e dalle Liste di leva redatte dai Comuni per ogni anno o classe di età, la documentazione fu trasferita dall’Archivio di Stato di Campobasso nel 1972.

Fogli e ruoli matricolari

L’istituto non possiede le fonti.

Patrimonio archivistico