Archivio di Stato di Prato

IT-PO0039

Stato dell'indicizzazione

Parziale

Stato civile

L’Archivio di Stato di Prato conserva nel fondo Comune di Prato, serie Stato civile, i registri dei battezzati dal 1482 al 1808; dei morti dal 1557 al 1817, dei matrimoni dal 1597 al 1867 del comune di Prato e suo circondario (l’inventario è consultabile sul sito Archivi storici Toscani). I riformatori dello statuto del Comune di Siena nel 1503 deliberarono che, per “havere notitia della età delle fanciulle et garzoni per ogni occorrentia”, lo speziale Michele di Francesco Guizzelmi dovesse scrivere l’elenco di tutti coloro che erano nati dopo la morte di Filippo Inghirami che, nei suoi testamenti del 1489-90, aveva disposto l’assegnazione di cinque posti di studio per giovani pratesi e otto doti per le fanciulle di famiglie nobili cittadine. Il Guizzelmi adempì all’incarico, traendo i nomi dei nati dal libro dei battezzati della Pieve di S. Stefano. Gli successero poi in tale ufficio i cancellieri comunali, che formarono gli indici dei nati fino al 1808. Insieme si ha la raccolta delle vacchette dei battezzati dal 1580. Più tardi cominciò quella dei morti e dei matrimoni. Nell’anno 1935 fu recuperato un indice delle femmine battezzate dal 1510 al 1556, che ora porta il n. 10bis Per il periodo successivo si hanno gli atti dello Stato Civile costituito al tempo della dominazione francese e i libri compilati durante il granducato (vedi Archivio di Stato di Firenze), fino all’istituzione dello Stato Civile italiano. Gli atti dello stato civile italiano sono raccolti nel fondo Tribunale di Firenze – Atti dello stato civile del mandamento di Prato, datati tra il 1866 e il 1905 e prodotti nei comuni di Calenzano, Cantagallo, Carmignano, Montemurlo, Prato, Vernio. Nel fondo si conservano anche le serie degli Allegati. Il portale “Antenati” pubblica le immagini digitali degli atti di stato civile fino al 1900.

Liste di leva

Nell’Archivio Storico del Comune di Prato, serie Fortificazioni e Milizie, si trovano i registri di coscrizione militare per gli anni (1804-14) e (1820-64).

Fonti online

Sul sito ufficiale è possibile interrogare una banca dati relativa al fondo Ospedale della Misericordia e Dolce in particolare la serie Contrassegno dei trovatelli (1762-1866).