7 Giugno 2021

La Notte degli Archivi: 4 giugno 2021 – Generazioni

In occasione del Festival Archivissima, unico festival dedicato alla promozione e divulgazione dei patrimoni archivistici italiani, che si svolgerà dal 4 al 9 giugno 2021, molti archivi di Stato partecipano al prossimo 4 giugno alla manifestazione nazionale La Notte degli Archivi, dedicata questa edizione al tema #generazioni.

ARCHIVIO CENTRALE DELLO STATO
#generazioniribelli in ACS: Partigiani e partigiane nel Ricompart
Il fondo Ricompart – Ufficio per il servizio riconoscimento qualifiche e per le ricompense ai partigiani (1945-1996, 4.500 bb.) raccontato da Gaetano Petraglia, funzionario archivista di Stato.

ARCHIVIO DI STATO DI ALESSANDRIA
partecipa con il video Generazioni: anelli di congiunzione nei documenti dell’Archivio di Stato di Alessandria, dedicato alle fonti archivistiche utili per le ricerche genealogiche alla scoperta dei nostri antenati.

ARCHIVI DI STATO DI BIELLA, NOVARA E VERBANIA
Storie di Famiglia dagli Archivi di Stato di Biella, Novara e Verbania 
Un percorso virtuale tra alberi genealogici, stemmi gentilizi, ritratti, fotografie, memorie per raccontare le vicende di alcune famiglie rappresentative del territorio dell’alto Piemonte: le carte di famiglia conservate negli Istituti archivistici di Biella, Novara e Verbania saranno il filo conduttore di un viaggio attraverso le generazioni.

ARCHIVIO DI STATO FORLI’-CESENA
Un Archivio per tutte le …generazioni!
Una “passeggiata” tra le fonti archivistiche presenti in Istituto utili allo svolgimento di ricerche in ambito genealogico. Uno strumento ideale per conoscere persone appartenenti alle generazioni del passato e per approfondirne le vicende di vita intrecciate alla storia del territorio dove abitavano e lavoravano.

ARCHIVIO DI STATO DI MODENA
interessanti iniziative legate al tema delle ricerche genealogiche:

La digitalizzazione per gli alberi genealogici
Partendo dagli studi sulle genealogie estensi a cura di Laura Turchi, brevemente rielaborate per l’evento da Lorenza Iannacci e Annalisa Sabattini, sarà illustrato in dettaglio il lavoro di digitalizzazione in Gigapixel realizzato dal fotografo Ghigo Roli sull’albero genealogico della famiglia d’Este (ramo ducale) edito tra il 1560 e il 1564 da Girolamo Falletti.

Generazioni che non si incontrano
Verrà illustrata la ricerca trasversale condotta da Margherita Lanzetta su vari fondi archivistici, relativa alla ricostruzione di una storia personale della seconda metà dell’800 attraverso fonti quasi inesplorate.

De cognominum origine. Quando e perché sono nati i cognomi nella tradizione italiana.
Dalla Dissertazione 42 di L.A. Muratori alle evidenze documentarie nelle fonti dell’Archivio di Stato di Modena e dell’Archivio Storico Comunale di Modena

Presentazione del progetto didattico sviluppato dalla classe 2C del Liceo Muratori-San Carlo di Modena, coordinati dalla prof.ssa Marta Soli e dell’archivista Riccardo Pallotti. Sono stati oggetto di studio due eccezionali diplomi di Carlo Magno e Matilde di Canossa, conservati nell’ Archivio di Stato di Modena e il “Liber Magne Masse populi civitatis Mutine”, conservato nell’ Archivio Storico Comunale di Modena, altrettanto eccezionale attestazione della cristallizzazione dei cognomi, in territorio modenese, già dagli inizi del Trecento. A seguire, la presentazione dell’albero genealogico di una studentessa della classe 2C, ricavato  dalle informazioni desunte dal Portale Antenati, e l’albero genealogico di Lodovico Antonio Muratori. In conclusione verranno illustrati i 10 cognomi più diffusi in Italia, in Emilia e a Modena.

Dagli Appennini alle Ande: genealogia e vicende della famiglia dei conti Sabbatini di Modena
A partire dai documenti conservati nell’archivio privato Sabbatini, verranno illustrate le ricerche svolte da Tiziana Maria Osio per la ricostruzione dell’albero genealogico della famiglia.
Da Fanano, sull’Appennino modenese, e prima ancora da Bologna, fino all’America Latina, non proprio sulle Ande ma nel cuore della foresta Amazzonica, o meglio nelle piantagioni di caucciù di fine ‘800 al confine con Bolivia e Paraguay, in pieno boom del commercio della gomma elastica, per finire nel teatro Amazonas di Manaus, all’epoca di Caruso e Beniamino Gigli.

Archives Portal Europe
il portale che aggrega il patrimonio archivistico europeo, partecipa con una presentazione del materiale relativo alla genealogia presente sul portale e nel network dei propri archivi.
Archives Portal Europe e la genealogia negli archivi europei